HomeitalianoLifeAbout

Monday, 7 February 2011

Crema di pere, porri e zafferano


Sono una consumatrice accanita di zuppe, vellutate e simili. Si', sono una zuppomane.
Questo significa che cucino e consumo zuppe e passati quasi, dico quasi, tutti i giorni.
E a costo di mettere a rischio una reputazione non ancora solida, gia' che ci sono mi concedo un'ulteriore ammissione: la mia cucina settimanale si ispira ad una pseudo dieta macrobiotica a base di cereali integrali, miglio e zuppe di miso con alghe. 
Non mangio ne' pasta, ne' dolci o altri manicaretti. Il mio pane e' un impasto senza grassi e senza lievito. Bevo tea verde al posto del caffe', e a detta di molti la mia colazione e' qualcosa di improponibile. 
Come vedete ognuno ha le sue manie, ed io ho quella di alternare due regimi alimentari di cui uno vagamente autoflagellativo ; )
Ecco, l'ho detto!!! Mi volete ancora bene anche se non spignatto e produco manicaretti ogni giorno?
Garantisco pero' che nel w.e. ritorno foodie in senso classico. Cucino, esperimento, ceno fuori. E gioco con questo blog.
Si' avete ragione, sono un po' strana, e se c'e' qualcuno tra voi con manie simili lo dica... servira' a farmi sentire meno sola ; )

Questa vellutata arriva da un librino comprato qui a S.F., ho trovato interessante l'accostamento degli ingredienti ed eccola qua'. Alla fine pur sempre di zuppa si tratta... ma che almeno sia un po' stylish!

Crema di pere, porri e zafferano
(2 persone)

2 grandi pere mature
2 porri
1 piccola patata (circa 100 gr)
10 gr burro
600 ml brodo vegetale*
zafferano


  • Per prima cosa sbriciolate qualche pistillo di zafferano in una piccola parte di brodo caldo, circa una tazzina. Riguardo allo zafferano io ho utilizzato un pizzico di pistilli come indicava la ricetta, mentre non ho mai utilizzato zafferano in bustina e non ne conosco le dosi. Riguardo invece al brodo vegetale io uso il mio dado homemade, e se non ne avete mai fatto una provvedete, non c'e' paragone.
  • Sciogliere il burro a fuoco basso e mettete ad appassire i porri affettati e la patata a pezzetti, rimestate e cuocete dolcemente per circa 5 minuti (aggiungendo all'occorrenza qualche cucchiaio di acqua).
  • Aggiungere le pere tagliate a pezzeti ed unire il brodo vegetale, compreso quello in cui ha riposato lo zafferano.
  • Portare a bollore, ridurre la fiamma, coprire e lasciar cuocere per circa 20 minuti finche' le pere non saranno tenere.
  • Rimuovere dal fuoco, aspettare che si intiepidisca un po' e poi passare al blender.
  • Riversare la crema nella pentola e aggiustare di sale e pepe, eventualmente scaldandola ancora un po'..
  • Servite con un filo di olio e.v.o. oppure con un cucchiaio di yogurt greco come ho fatto io.


31 comments:

arabafelice said...

Katia, vedo che la corsa non e' l'unica cosa che abbiamo in comune: anche io come te sono una zuppomane, e mi divido tra giorni feriali salutari e festivi...un po' meno :-)
Questa zuppa e' meravigliosa, la provo appena compro le pere!!!

P.S.: ti ho mandato una mail ;-)

One Girl In The Kitchen said...

A te va tutta la mia ammirazione per aver fatto outing! Eh eh eh....conosco (di fama) la tua colazione, effettivamente improponibile, e conosco anche il tuo...ehm...pane senza lievito e grassi, buono pero'.
Tu invece forse non conosci ancora bene le mie manie, meglio cosi' va. Abbiamo una reputation da mantenere, finche' dura.
E comunque stai tranquilla, che con una zuppa cosi', ma soprattutto con una torta come quella di cui sopra, non ti crede nessuno!!!

Federica said...

Secondo me abbiamo tutti le nostre piccole grandi manie. Io limito al massimo grassi e sale, evito dolci, abbondo con frutta e verdura, ho la mania folle di leggere tutte le etichetti dei prodotti che acquisto ma se poi mi trovo davanti ad una tavoletta di cioccolato...AIUTO!!!
Mi incuriosisce l'abbinamento di questa zuppa e neanche poco ^__^ Bacioni, buona settimana

Forchettina Irriverente said...

Ciao Katia, non ti preoccupare, ognuna di noi ha le sue manie... diciamo che ci piace mantenerle ben nascoste. A me piacerebbe avere un pò più di rigore, la salute ne gioverebbe di sicuro (tanto per dire .. diciamo che sono nutella dipendente. Saprà pure di olio .. ma a me piace, e faccio fatica a non mangiarla, così tento di limitare i danni controlland le altre cose che mangio .. chissà se poi raggiungo una forma di equilibrio ..). Ma anche io amo le zuppe. Appena ho visto pere e zafferano sono corsa a leggere la tua ricetta. questa versione salata è davvero intrigante, ho usato le pere in piatti salati solo sotto forma di insalatone. Ma questa zuppa mi sembra una meravigliosa sperimetazione !! Buon inizio di settimana Manu

lucy said...

dunque sulla zuppa almeno due volte la settimana di solito i primi due giorni per spurgare il week end e sul thè un litro amaro al mattino. per il resto no alle volte vado giù più pesante.mi piace questa zuppa e l'abbinamento con la frutta è delizioso!

la sissa said...

Ciao Katia,
sono una zuppomane anche io, stai serena! Ma adoro anche cucinare i dolci, haimè...........
Bello questo insolito abbinamento! ..lo provo così facciamo amicizia!
Buona giornata!
Sissa

meggY said...

Yummy!Che bell'abbinamento!Anzi che buon abbinamento, dev'essere davvero intrigante!Porri & patate sono una garanzia, il dolce della pera sono sicura ci vada a nozze!
E certo che ti vogliamo ancora bene :) qualcuno che mangia sano ogni tanto ci vuole!!
:) :)
Bacissimi e buona settimana

Fabiana said...

ancora più bene... rendere così interessante e golosa una zuppa è una vera magia... un bacio

elenuccia said...

Se cerchi una persona maniale io ci sono, eccomi qua ^_^
non sono una "macro" (i dolci li mangio eccome) ma sono fissata con i grassi e cerco di evitarli in tutti i modi e quasi tutte le sere mi preparo una zuppa....adoro le zuppe!!! preferisco quelle "con i pezzi" rispetto alle vellutate...l'idea delle pere in una zuppa mi intriga troppo, devo provare assolutamente.

Chiara said...

eccomi :)
adoro le zuppe, le vellutate, le verdure...! mi manca ancora il te verde, nn ci riesco proprio ( tranne le rare volte che preparo il tè marocchino)
anche in vacanza ( dove di solito ci si concede strappi alla regola) cerco sempre vellutate e simili, durante l'ultimo viaggetto, a Salisburgo, ero strafelice a tavola, si iniziava sempre ( per me poi finiva lì il pasto) con una calda cremosa zuppa o vellutata :) gli altri compagni di viaggio erano un pò meno felici :)
anche io niente pasta, pane e pochissimi dolci preferibilmente poco dolci
per fortuna il mio Sa e tutto il resto della famiglia che adorano mangiare, così posso divertirmi in cucina e postare le ricettine :)
questa crema... per pranzo sarebbe una meraviglia!

Sara said...

Ciao!!! Sono la mamma del bimbetto,assistito da Eloisa, tua nipote :-)Beh,io sono una vera schiappa in cucina, il massimo che so fare sono le pappe per il mio bimbo - che preparo scrupolosamente - e cibi ordinari funzionali alla sopravvivenza mia e di mio marito.E cmq, sono stata macrobiotica per 4 anni,e per fortuna in quel regime alimentare non c'era da cucinare granchè, ihih...Un saluto da Torino!

Roby e Loris feelcook said...

Dunque da dove comincio???? Dal fatto che questa zuppa ha un colore meraviglioso oppure dal mio amore spassionato per le vellutate???? Frullo continuamente tutto ciò che mi passa sotto il naso... tre giorni sì e uno no! Poi tu dici: il destino!!!! Io sono una macrobiotica mancata nel senso che mangio zuppe di miso e cereali integrali quasi tutti i giorni... poi cerco di assecondare anche la parte di me più "normale" che mi prega per un piatto di pasta con solonacee e formaggi!!!! Per questo ho scritto sopra: mancata... Katia siamo fatte l'una per l'altra oramai è assodato!!! Poi adesso che vivi a S.F. hai preso punti e sei diventata la mia migliore amica!!!! Baciooooooooooooooo vellutato
Roby

Katia said...

@Arabafelice
I giorni feriali a stecchetto sono un must :)
Cmq e' vero, noto con piacere che abbiamo piu' di una cosa in comune... Baci.
@OneGirl
Visto l'outing? Ad ogni modo credo che tra me e te la battaglia sia dura in fatto di manie, meglio non lavare i nostri panni sporchi pubblicamente ;D
Comunque la mia colazione e' perfetta, siete voi che non la capite! ;)
@Federica
E' vero ognuno ha le proprie e quella delle etichette la condivido eccome, specie adesso che vivo in America: non hai idea delle porcherie che utilizzano, ogm e corn syrup ovunque :(
@Forchettina
Mi sembra di aver visto anche da te pere e zafferano in versione dessert :) Ad ogni modo Manu la Nutella e' qualcosa di irresistibile (ma chi dice che sa di olio? A me sembra perfetta! e l'unico modo per proteggersi e non farla entrare in casa! :) Baci
@Lucy
Se bevi un litro di tea sarebbe perfetto se lo bevessi verde, io lo scelgo al posto del caffe' proprio perche' molto piu' salutare. Cmq gli eccessi ci stanno anche... ed io non ne sono esente ;)
@Sissa
ciao e piacere di conoscerti ;)
@Meggy
Ciao cara e buona settimana anche a te!
@Fabiana
grazie sei un tesoro :)
@Elenuccia
Ohhh brava Elenuccia! Io cmq sono una "macro" in senso ampio, o vago, o rivisitato :) ma il motivo fondo dal lunedi' al venerdi' e' quello... Baci :)
@Chiara
Anche tu niente pasta? Ma per me non e' tanto per una questione di dieta quanto di abitudini, preferisco 1000 volte le verdure come te! Baci
@Sara
Piacere mamma di Ennio! :) io non seguo comunque la dieta macro alla lettera perche' mangio anche proteine animali (non ce la farei senno'!) e comunque cucino lo stesso parecchio, sia perche' e' un piacere e sia per rendere i piatti piu' interessanti. Prova anche tu :)
@Roby
Ciao migliore amica, siamo simili, assodato! :D Roby ma metti tofu e alghe wakame nelle tue zuppe oltre al miso? Anche io sono una pseudo macrobiotica, nel senso che la mia e' una dieta il piu' possibile salutare (secondo i miei canoni certo;) ma non per questo mi fisso con una filosofia o una dieta precisa, ad esempio mangio anche salmone durante la settimana (ma cotto al vapore!)... vedi quante fisse?!
Un bacione anche a te carissima, smack :)

Milen@ said...

Bellissimo il tocco dello zafferano e la dolcezza delle pere a mitigare il carattere del porro :D
Ogni food blogger ha le sue manie confessabili o non!

Ramona said...

Finalmente un nuovo contest! Farina, lievito e fantasia in collaborazione con Emile Henry ha organizzato uno straordinario contest “Frutta in pentola”, dove la protagonista indiscussa è proprio la frutta, sia fresca che secca. I premi? Beh ti invito a sbirciare nel blog, ti aspetto http://farinalievitoefantasia.blogspot.com/2011/02/contest-frutta-in-pentola.html

Roby e Loris feelcook said...

Lascia stare... ogni tanto mi pigliano certe fisse!!!! Soprattutto dopo i miei corsi di cucina macrobiotica (pensa che ne ho seguiti diversi a Chieri al Punto Macrobiotico e trovo che siano proprio pazzi scatenati, esageratiiiiii!!) Cmq per la zuppa di miso "loro" mi hanno consigliato di non aggiungere le alghe perchè troppo yin... ma ogni tanto si può fare!! Io uso porro, carota, sedano e poi unisco i due tipi di miso: orzo e riso! A volte mi piace unire un pezzetto di radice di zenzero. Spesso poi il miso lo aggiungo a fine cottura al mio riso integrale... niente male il sapore finale!!! Il tofu invece non mi piace che galleggi... di solito lo frullo con capperi, tonno, prezzemolo, aceto di mele, shoyu... Il salmone lo mangio eccome: è il mio pesce preferito e anch'io lo mangio sempre cotto al vapore (nè sale nè olio ma sopra aggiungo gomasio). Mamma parlerei con te all'infinito ma non voglio rubare spazio agli altri complimenti!!!! Che meriti tutti per questa zuppa, giuro la provo!! Bacioooooo

marifra79 said...

Aiuto anch'io ho le mie fisse.. non fatemi trovare dolci in casa! Non necessariamente quelli di pasticceria anzi, ti dirò che a quelli resisto, ma a tutti gli altri! La tua vellutata mi piace tanto, oltre ad avere un bel colore la trovo particolare per gli ingredienti che hai usato! Un abbraccio

Cucina di Barbara said...

il tuo blog è meraviglioso e felice di averlo trovato!
Adesso ti seguiro con piacere!
Barbara

Katia said...

@Milena
.. e alcune volte meglio non confessarle ;)
@Ramona
Vengo a dare presto un'occhiata, grazie!
@Roby
Oggi ti ho spiegato la mia "inazione" strana alla macro, che poi seguo parzialmente ed un seguace fervente magari mi insulterebbe se mi professassi tale a tutti gli effetti... tu che hai fatto i corsi mi fai morire pero' :) aspetto che mi passi qualche ricettina allora, mi raccomando pero' di tralasciare le regole su yin e yan :) quelle vanno oltre le mie capacita'.
Un abbraccio..
@Marifra
Per me dipende invece dalla pasticceria, alcune sono irresistibili... A presto :)
@Barbara
grazie e piacere di conoscerti!

ilcucchiaiodoro said...

Insolita,forse per questo mi piace ancor di più!

Donatella

Strawberryblonde said...

Amo anche io la cucina sana...mangerei solo verdure, cereali e zuppe...ma mio marito no!!!Questa zuppa comunque è veramente CHIC secondo me...

Acquolina said...

mi piacciono le zuppe ma cedo troppo spesso ai dolci,troppo golosa. Questa zuppa è davverop originale, da provare!!!

ilcucchiaiodoro said...

Purtroppo Tiscali non mi consente di inserire i fallowers come invece c’è su blogger (
PS: Ma ci sei su Facebook?
Donatella

Cucina di Barbara said...

Io ti saluto Londra e tu s.f.:) la adoro e così europea!
ottima quest ricetta!
Baci

Stefania said...

Una delizia questa ricetta e anche la foto, ciao

Eloisa said...

Beh, in effetti posso solo confermare la tua mania di zuppe visto che, purtroppo o per fortuna, nelle mie brevi vacanze passate da te a Londra me ne hai rifilate di vario tipo..! :-) Naturalmente tutte gradite!! :-) Questa però è dal sapore originale, adoro la frutta nei primi e secondi! Sei fantastica come sempre!
Un bacio!

( parentesiculinaria ) said...

Hai trovato il modo perfetto per stare a posto con la coscienza!
E poi anche col fisico, va... :)
Anche io mi sto dando alle zuppe e ieri che si è rotto il frllatore in acciaio a immersione stavo andando in crisi di panico! :D
Ecco vedi? Avessi messo in una vellutata le pere invece che in quei muffin gommsoi che ho di là in cucina!!
Favoloso connubio di delicati sapori...

sandramilù said...

Che fantastico blog! Appena aperta la pagina sono rimasta incantata....belle foto,tanta luce e ottime ricette! Complimenti...da oggi ti seguirò molto volentieri!
Se ti va di passare a conoscermi c'è un contest sulle ricette del cuore...ti aspetto!!!
Buona domenica!
Sandra

la sissa said...

Cara Katia, ..detto-fatto! Ho provato la crema, mi è piaciuta davvero molto ed ho ottenuto anche il plauso della Metà! Grazie di questi preziosi originali spunti.. (p.s. ti ho citata come fonte nel post che gli ho dedicato)
Ciao e buona giornata,
Sissa

Katia said...

Ciao Sissa e grazie, son contenta che tu l'abbia provata e soprattutto che ti sia piaciuta :)

Anonymous said...

Da Katia Allevi: Ciao mia carissima ex compagna di scuola! Finalmente ho una manciata di minuti per dirti che da quando ho visto su Fb il tuo blog, non c'è giorno in cui prima di abbandonarmi ahimè ( o per fortuna...) ai miei doveri lavorativi, non mi connetta per scoprire con affetto e curiosità se c'è un tuo nuovo racconto di vita e unitamente una nuova ricetta che metta aquolina nel solo leggerla....
Adoro il modo con cui racconti spaccati di vita e rendi partecipi i tuoi lettori del tuo essere così...cittadina del mondo...! Per me è diventato un rito ormai la connessione mattutina... E siccome stò attraversando un periodo molto intenso e stressante, in questo momento mi vien quasi da dirti "grazie!" perchè ogni giorno, per un breve ma intenso intervallo, mi fai sia tornare indietro nel tempo, a quando ciò che ci metteva più ansia nella vita era un'interrogazione, sia guardare al presente ricordandomi che fuori dal nostro piccolo mondo quotidiano ce n'è un altro che aspetta solo d'esser scoperto....sia geograficamente che...culinariamente!... ^__^
Mi riprometto di scriverti presto, magari previa apertura di un profilo...devo solo capire come si fà...
Nel frattempo dall'astigiano ti mando un abbraccio forte forte e magari un giorno ci metteremo d'accordo perchè ti possa spedire anche una buona bottiglia di Moscato...ma di quello fatto in casa dai contadini delle mie parti....
A presto dunque. Ciao! Katia.

Post a Comment

 
Copyright © 2010 KatiaAndKitchen, Katia P. All Rights reserved.