HomeitalianoLifeAbout

Monday, 23 May 2011

Vancouver e la pescheria sotto casa


Eccomi di nuovo qui, mi e' mancato davvero tanto questo blog e la vostra compagnia!
Spero che questa non sia solo una mia fugace apparizione, come dire.. io ci provo ; )
Dunque, per ricapitolare...

VANCOUVER: sono venuta fin qui solo per gli orsi e le balene e mi ritrovo invece prigioniera in un moderno appartamento tra il vetro e il cemento della Downtown, insomma, non proprio immersa nella natura canadese. La citta' e' molto carina, giovane, ordinata e soprattutto e' felicemente incastonata tra acqua e montagne. 
Al di la' di cio' devo pero' ammettere che tra noi, ovvero tra me e la “citta' in cui si vive meglio al mondo” (come ripete da anni il “The Economist”), non e' ancora scoccata la scintilla. Non so, forse perche' negli ultimi 40 giorni il sole e' stata una rarita', forse perche' il cielo grigio si riflette sull'acqua, sui palazzi di vetro e finisce tutto per essere della stessa tonalita' compreso il mio umore, oppure voglio solo ritornare in Europa.  Ebbene, sto ancora cercando di capirlo.
LA PESCHERIA: dettaglio fondamentale della nuova relocation. La varieta' di pesce che questa offre e' a dir poco impressionante, cosi' come impressionante e' il fatto che buona parte di questo venga mantenuto vivo nelle vasche. Per intenderci non si trovano solo vivaci granchi ed aragoste, si trovano anche gamberi, pesci vari, nonche' vongole e cozze per le quali e' prevista l'impervia, almeno per la sottoscritta, pesca self-service. 
Messi da parte i metodi poco ortodossi di una pescheria/acquario, confesso che la mia neonata fissa per il pesce, unitamente ad un'offerta simile praticamente sotto casa, mi portano a pensare che la stagione canadese di questo blog sara' interamente all'insegna dei piatti di mare ; )

Inizio con un risotto ai gamberi, assolutamente freschissimi, reso aromatico dalla feta e dall'aneto e con la nota dolce dell'uvetta qua e la'. Un insieme ben bilanciato e fresco suggerito da un nuovo libro australiano dedicato al pesce. Ho gia' menzionato la mia nuova fissa vero?! : )

Risotto con gamberi, feta e aneto
(2 persone)

180 gr riso carnaroli*
300 gr gamberi freschi puliti
1/2 bicchiere di vino bianco secco (facoltativo)
400 ml circa di brodo di pesce (fumetto)*
1 spicchio di aglio
1 piccolo scalogno
1 foglia di alloro
20 gr uvetta sultanina*
100 gr feta
1 cucchiaio di prezzemolo fresco
1 cucchiaio abbondante di aneto fresco

  • * la versione originale prevedeva un pilaf di riso basmati, io preferendo la versione risotto ho utilizzato l'arborio, (unico riso italiano che trovo in Canada) consiglio tuttavia il carnaroli.
  • * il brodo che ho utilizzato e' fumetto di pesce concentrato che conservo in grandi cubi ghiacciati in freezer ed utilizzo all'occorrenza allungando con acqua calda.
  • * non sono certa del termine italiano ad ogni modo il tipo di uvetta indicato e' quello piccolo e scuro.
  • Fate appassire in una padella antiaderente con un cucchiaio di olio lo scalogno affettato e lo spicchio di aglio.
  • Versate dopo pochi minuti il riso e fatelo tostare gentilmente sfumando con il vino bianco. 
  • Unite l'uvetta e portare a cottura su fiamma dolce, versando di tanto in tanto il brodo caldo e rimestando. 
  • Dopo circa 8-10 minuti aggiustare di sale ed unire i gamberi continuando a cuocere fino a fine cottura.
  • A cottura ultimata togliete dal fuoco ed unite la feta sbriciolata, l'aneto e il prezzemolo tritato finemente.
  • Servite con una buona macinata di pepe fresco e un'altra spolverata di aneto. Semplicissimo!




28 comments:

Max said...

Ottimo suggerimento, la feta? li? e come non provarla...io feta dipendente e pesce dipendente non vedo l'ora!!! Cmq sei a migliaia di KM ma il profumino di questo piatto arriva e arriva anche live...ciao e buon tutto...

Federica said...

mhhhh forse il trasferimento nella stagione "sbagliata" non ha aiutato per adesso il colpo di fulmine però una pescheria come quella che hai sotto casa credo farebbe innamorare a prima vista chiunque, sepcie una che ama il pesce alla follia. Credo potre metterci le tende :D!
Caspita se mi ispira l'abbinamento di questo risotto. Forse non troverò gamberi freschi come i tuoi ma non me lo perdo di sicuro! Un bacione, buona settimana e...un raggio di sole dall'Italia ;)

lucy said...

secondo me appena hai la possibilità di immergerti nella natura stupenda che ho avuto la fortuna di vedere solo in parte però ne sarai conquistata! per adesso vedo che ti godi i frutti di questa bella terra!

Framm said...

Ciao e bentornata! Hai bisogno di un po' di tempo per ambientarti. Carina la pescheria self service!!

Fabiana said...

ma che spettacolo quel gambero che mi guarda... e che spettacolo questo risottino... un bacio

kristel said...

Che bel piatto e che bell'esperienza. Mi piacerebbe vedere il Canada. Sicuramente hai bisogno di tempo. Appena si arriva in un paese nuovo si conosce ben poco. Io inizio ad apprezzare Bruxelles solo dopo 1 anno che ci sto... Scrivi presto. Baci! :)

arabafelice said...

La pescheria sotto casa e' una benedizione, se poi questi sono i risultati! :-)
Anche se mi fa un po' sorridere la pesca self service...
Ciao!

Meg said...

Ben lieta di leggere una lunga lista di ricette a base di pesce, lo adoro! E questo risotto per iniziare è fantastico. ciao!

Acquolina said...

farai una buona pratica con tutto quel pesce, vedrai che troverai dei lati positivi. Baci!

elenuccia said...

Magari la citta' non sara' questo spettacolo, ma certo la pescheria superfornita sotto casa ci mette una buona parola per farse piacere almeno un pochino ^___^

Roby e Loris Feelcook said...

Ciao Katia!!! Benritrovata, era ora eh??? Bene, ora che sei di nuovo in pista, più motivata che mai visto il risultato del risotto, non vedo l'ora di vedere cosa tirerai fuori con tutta questa varietà di pesce!!! Eccezionale l'accostamento gamberi e feta, io adoro entrambi. Bacio forte
Roby

Eloisa said...

Mmmh...che bontà! adoro il pesce, proverò sicuramente questa ricetta! Ben tornata! :-)

Eloisa said...

Dimenticavo..bel piatto e come sempre...belle foto! :-)

Babs said...

ma sei tornata e non me ne ero accorta!!!!!!!!!!! ciaoooooooooooo ben tornata carissima :) che bello rileggerti!
ora mi appunto che sei rientrata on line :)
un bacino

Annalisa said...

Come sempre scatti meravigliosi e aneddoti di vita in giro per il mondo che inevitabilmente fan viaggiare anche noi che ti leggiamo!

Emanuela - forchettina irriverente said...

Ciao Katia, è una gioia poterti rileggere. Da quello che racconti il tempo è un pò deprimente, e sono sicura proverei anche io una certa nostaglia d'europa, ma adesso ti dico una cosa che sicuramente ti tirerà su di morale : c'è un caldo terribile, afa intensa e tutto fosco (gioie da pianura padana ...) .. credimi, questi giorni sono un pò sfiaccanti. E non ho nemmeno la bellezza di una pescheria con pesce vivo (l'unica cosa in cui posso sperare è un' occhiata disperata che mi lancia il pesce chiedendomi di far terminare le sue pene ... giusto quelle rare volte in cui è vivo - sarebbe una notizia da prima pagina). Con una simile materia prima, il tuo risotto è splendido !! E ben arrivata di nuovo !! Manu

Katia said...

@Max
anche io vado matta per il pesce e i formaggi gustosi... accostamento insolito ma ottimo. A presto :)
@Federica
a quanto pare la bella stagione qui dura 2 mesi l'anno, luglio ed agosto :(
Grazie del bel raggio di sole comunque, lo accetto molto volentieri :) Baci
@Lucy
la natura e' davvero speciale, hai ragione... grazie dell'incoraggiamento. Baci
@Framm e Fabiana
ciao ragazze e a presto
@Kristel
E' vero ci vuole tempo... vedremo cosa accadra' :) Baci
@Arabafelice
la pesca self service e' buffa in effetti :) pero' subito dopo devi tornare a casa a lavarti le mani visto che quelle pinze sono sempre bagnate e tanto fishy. A presto
@Meg
spero di riuscire nell'intento :)
@Acquolina
In effetti spero di acquisire una discreta esperienza :) Baci
@Elenuccia
speriamo solo non mi passi l'entusiasmo per questa famosa pescheria ;)
@Roby
ciao cara come vedi son ritornata, vediamo quanto dura perche' sulle motivazioni mi devo proprio impegnare ultimamente. Ti scrivo presto e ti abbraccio forte, smack
@Eloisa
sei proprio un tesoro. Un bacione e a prestissimo!
@Babs
ciao Babs e' un piacere ritrovarti!
@Annalisa
Grazie e spero a presto
@Forchettina irriverente
Ciao Manu grazie mille cara delle parole di incoraggiamento, mi hai fatto sorridere :) ricordo peraltro molto bene le giornate afose torinesi, quelle mi mancano proprio poco in effetti. A prestissimo allora :) Baci

sulemaniche said...

che piatto favoloso hai creato e w la pescheria sotto casa! ciao piacere di conoscerti, il tuo blog è bellissimo

Kiara said...

Ciao Katia, che bello che sei tornata! Mi sei mancata!!!!!!! Che piatto grandioso!!!! Merito della pescheria, èh?!?! Secondo me è il primo passo verso lo scoccare di una simpatia (se proprio non è amore...)... un bacione!!!!!!!!!!

Stefania said...

Ben tornata :)

Günther said...

che bel pesce che invidia complimenti per il risotto

lacucinaghiotta said...

Bentornata! Che piattino sfizioso.Ogni tanto penso che se fossi all'estero non saprei come fare a cucinare, forse perchè noi italiani siamo viziatissimi col cibo o perchè lo reperiamo molto più facilmente. Complimenti per il piatto.
A presto, spero.

Patty said...

Ahhhh Katiaaaa, ma sei davvero a Vancouver! Ci avevo azzeccato allora. Sarà che io non ci sono mai stata e mio marito ci ha vissuto un'intera estate che è come se la conoscessi. Sogno di andarci un giorno e di fare un giro fino a su, in Alberta, amo quella natura prepotente ed ho carissimi amici che vivono lì e sono persone fantastiche, di estrema civiltà ed educazione. Vedrai che finirai con l'innamorartene anche tu. Aspetta un po', l'estate arriva e sarà bellissimo. Come il tuo risotto che mi mangerei ad occhi chiusi,anche se è l'ora di colazione. Un grande abbraccio e a presto. Pat

ilcucchiaiodoro said...

Ci sei mancata TU!!!!
Che bello risentirti,avrei preferito sentirti con bel altri "toni" spero che questo cambi con i primi raggi di sole,arriveranno? Perchè con lo scenario che mi immagino è solo quello che manca!
Sarebbe il posto perfetto per mio marito,una pescheria,con pesce vivo sotto casa.... Spero che questo tuo "soggiorno prolungato" sia piacevole almeno quanto desideri,per me sarà bello leggerti e sentirti un pò "a casa" e intanto prendo nota di tutte le prossime ricette,te l'ho già detto che è sempre il pasto preferito?

Un bacio

marifra79 said...

NOOO!!!!! Ma come ho fatto a non accorgermi del tuo post e del tuo ritorno!!!!!!!! Sono strafelice di rileggereti e della tua visita al mio blog (ti ringrazio)!!!!!!!!!! Spero sia un posto piacevole e pieno di novità! Un abbraccio

Titti@CuisineOblige said...

Stupendooooo! Mi sono innamorata di questo risotto/del gambero che mi guarda! Bravissima e ben tornata! Bacioni, Titti

annemineli said...

Ellerinize sağlık,çok güzel görünüyor.Sevgiletrrrr..

n. said...

mi piace tantissimo questo risotto. Mi piace tantissimo anche questo blog. E mi piace il mondo itinere che descrivi... bello proprio

Post a Comment

 
Copyright © 2010 KatiaAndKitchen, Katia P. All Rights reserved.