HomeitalianoLifeAbout

Monday, 13 June 2011

La bourride


Mi e' stato prospettato un volo dal 22mo piano se continuo a cucinare pesce. Ma io non mollo :-)
Continuo a recarmi imperterrita nella ormai famosa pescheria e non torno mai a casa a mani vuote, ogni idea si tramuta in ricetta e ogni dentice o mollusco che mi capiti a tiro si trasfroma in cena.
Ma al di la' dell'entusiasmo per il pesce fresco, il punto e' che qui a Vancouver non dispongo di una cucina molto fornita e cio' si traduce in un limite al repertorio. Inoltre, questa volta non intendo comprare ne' utensili ne' null'altro visto che, squillo di trombe e mio sorriso smagliante:... tra pochi mesi ritornero' a Londra! :-)
Ebbene si', la liaison poco riuscita tra me e Vancouver e' destinata a concludersi e il countdown per ritornare in Europa e' iniziato. E poi basta con valigie, aerei e case nuove per un pezzo. Almeno credo. Spero.

Dopo avervi parlato degli affari miei vengo alla bourride, piatto tipico del sud della Francia. Si tratta di una zuppa di pesce resa piu' ricca e cremosa dai tuorli d'uovo e dalla salsa aioli, una sorta di maionese con aglio (che io, stoica, ho pure montato a mano!).
Ad ogni modo e' un piatto semplice da realizzare e, se si ha un buon fumetto, si possono utilizzare svariati tipi di pesce anche gia' sfilettati. Questa volta io ho usato un San Pietro, salmone e gamberi (posso dire tutto appena pescato? Concedetemelo ancora una volta).
Insomma, altro piatto di pesce a dispetto di ogni minaccia, ammetto pero' di essere andata molto cauta con l'aglio... questo 22mo piano in discesa libera in fondo mi inquieta :)

Bourride di pesce
(2 persone)

400 gr di pesce sfilettato*
6 gamberi

Fumetto:


Teste e lische di pesce
1 costa sedano
1 porro
1 carota piccola
1 scalogno
1 spicchio di aglio
1 bouquet piccolo di aromi
1/2 arancia non trattata, zest
1/2 bicchiere di vino
1 pizzico di zafferano (facoltativo)
2 tuorli da aggiungere alla fine 
4-6 fette di pane

Salsa aioli (tra parentesi le mie dosi):


1 tuorlo
2 spicchio di aglio (1)
100 ml olio e.v.o. delicato o misto (60 ml)
1 cucchiaio di senape di Dijone (1/2)
limone, 2 cucchiai di succo (1)
sale e pepe q.b.

  • *Come detto potete usare il pesce che preferite (dentice, merluzzo, salmone e altro pesce in filetti). Nel caso in cui utilizziate solo pesce sfilettato preparate a parte un fumetto mettendo alcune teste dei gamberi.
  • Pulite, lavate, sfilettate il pesce e tagliatelo in tocchetti di 4 cm. Conservate lische e teste da parte. 
  • Per il fumetto tagliate le verdure e fatele rosolare con poco olio in una pentola insieme ai gusti e alla zest. Unite gli scarti del pesce, il vino bianco, coprite d'acqua, aggiungete sale e pepe e fate cuocere per circa 20-25 minuti. 
  • A fine cottura filtrate il fumetto e rimettene una parte sul fuoco (aggiungendo lo zafferano). Insaporite i tocchetti di pesce con una macinata di sale e pepe e fateli cuocere nel fumetto, pochi minuti per lato. Rimuoveteli infine con una schiumarola e divideteli nei piatti (io personalmente cuocio il salmone al vapore perche' rimanga piu' morbido e conservi i nutrienti). 
  • Prendete il restante fumetto, circa 300-400 ml, versatevi la aioli + i tuorli mescolando con una frusta, mettete sul fuoco e mescolate finche' non si addensi un po' (io per farla piu' leggera ho messo un solo tuorlo ed ho aggiunto un cucchiaio raso di farina, trucco poco ortodosso che mi piace).
  • Non appena pronta versatela sul pesce e condite con qualche fogliolina di aromi e con fette di pane abbrustolite in una padella unta di olio ( meglio se prima stofinate con aglio). 
  • La salsa aioli:  La ricetta tradizionale prevede anche l'uso del mortaio tuttavia potete procedere come per una maionese. In un robot da cucina mettete i tuorli a temperatura ambiente ed avviate versando pochissimo olio a filo. Dopo una manciata di minuti aumentate di poco l'olio finche' la salsa non comincera' ad addensarsi. Unite a piu' riprese lo spicchio di aglio spremuto, la senape, sale e pepe e succo del limone. Io l'ho montata pazientemente a mano usando un solo tuorlo e 60 ml di olio.

24 comments:

arabafelice said...

Meravigliosa!
E complimenti per aver montato a mano...io non ho questa pazienza :-)

Quindi per ora il volo e' scongiurato? :-)))

Federica said...

Tesoro se le minacce dovessero continuare sappi che hai un posto assicurato che ti aspetta da me :)) Il pesce potresti propormelo anche a colazione :D! Questa zuppetta dev'essere deliziosa. Un bacione, buona settimana

FrancescaV said...

stoica veramente Katia, tutto fatto a mano bravissima! La foto molto bella fa veramente venire voglia di allungare un cucchiaio e assaggiare questo piatto di pesce appena pescato ;-) Un gran bel lavoro, e continua col pesce, e col countdown per Londra. Baci!

Acquolina said...

mio marito sarebbe felice se gli facessi questi piattini!
devo prendere esempio... e buon ritorno in Europa! Londra è una città bellissima e molto più vicina :-D

sulemaniche said...

non conoscevo il piatto, ma sembra decisamente ottimo, da provare

elenuccia said...

Adoro mangiare pesce ma non è che proprio ami cucinarlo quindi se ti vuoi trasferire, sappi che casa mia è liberissima :)

viola said...

bellissima ricetta e foto favolosa.
Credo che la proverò presto, io abito a piano terra ,)
Un bacione

SONIA said...

Come Elenuccia a casa mia sei la benvenuta, il pesce non è tra ciò che amo cucinare però son bravissima a mangiarlo ^_^ e questo è da leccarsi i baffi!

Tery said...

Ma che meraviglia!!!!
Se i tuoi sono stanchi di pesce vengo io da te e magari mando il mio ragazzo insieme alla tua famiglia che mi sembrano proprio in linea! :P

Olga said...

mamma mia che bontà!!! un bacione

sally said...

Confesso che non conoscevo questo piatto, ma la tua descrizione lo rende molto invitante. P.ss Non avresti un posticino piccolo piccolo piccolo per me a Londra????? ;-)

Katia said...

@Arabafelice
guarda ho avuto una tenacia mai vista prima... al terzo tentativo e' venuta perfetta :)
@Federica
OK Fede, terro' conto e ti ringrazio... dov'e' gia' che stai? :)
@Francesca
il countdown procede bene... I can do it! Bacione
@Acquolina
grazie, non vedo proprio l'ora di tornare!
@Sulemaniche
facile e buono specie se piace il pesce come piatto unico :)
@Elenuccia
grazie cara, vedo che anche tu mi ospiteresti se sopravvivo al lancio... Un bacione
@Viola
... buono a sapersi, ne terro' conto per la prossima casa :) Un abbraccio
@Sonia
Ciao e grazie per l'invito! (leggesse mio marito... :)
@Tery
..allora ti aspetto :)
@Olga
Ciao e grazie mille
@Sally
un posticino lo si trova sempre :) A presto

Onde99 said...

Sono una patita di bouillabaisse marsigliese e chaudière (chowder) bretone, la bourride mi mancava... sono molto curiosa di provarla, dev'essere ottima!

Blueberry said...

Che bello che torni più vicina a noi! Io l'alioli non lo digerisco proprio ma questa zuppetta ha un aspetto delizioso!

Claudia said...

che spettacolo!
complimenti! il pesce fresco è una cosa che non si può lasciare sul banco, io lo talìo come se fossi una bimba davanti a un negozio di caramelle :)
torna torna in Europa :)*
baciuzzi
cla

Günther said...

e che burride se mi permetti! averne, una bella ricetta e preparazione

lucy said...

beh allora giustamente devi goderti questo pesce fresco stupendo!ottima ricetta!.bacioni

marifra79 said...

Come un volo dal 22°!!! Ma sono matti??? Sappi che io ti ospito volentieri!!!!!!!!!Per me il bourride è una novità!!!! Un abbraccio

Katia said...

@Onde99
a me manca la seconda che hai menzionato... quando ce la presenti? :)
@Blueberry
in effetti l'aioli non e' proprio una passeggiata, motivo per cui l'alleggerisco molto :)
@Claudia
torno torno... conto i giorni. Baci4
@Gunther
piatto unico e ricco... non si puo' dir di no :)
@Lucy
visto che litigo con mio marito per via del pesce almeno scelgo piatti per cui ne valga la pena :)
@Marifra
sei carina, baci

ilcucchiaiodoro said...

Lo sai che qui invece piuttosto che buttarti giù ti prenderemmo volentieri??? Dai te lo concediamo visto che ben presto a quanto pare ti dimenticherai di questa pescheria....
Ho mangiato qualcosa di simile a Nizza ma per la verità la tua mi sembra molto ma molto più invitante!

Forchettina Irriverente said...

Brava Katia, continua nella tua lotta pro-pesce. Io ho la febbre, ma questo piatto è ugualmente invitante. Peccato che non ho le energie per farlo, ma la ricetta comunque è meravigliosa.
E ricordati che l'Europa ti aspetta, almeno sarai un pò più vicina !!! Ne sono felice. Un abbraccio forte - Manu

Fabiana said...

Mai fatta... la tua è spettacolare.. cremosa e gustosa...un bacio

elenuccia said...

Grazie del commento, sei un tesoro. Sai che anche io prima di Magò ho avuto una gatta che è vissuta per 21 anni? l'avevo presa quando ero una ragazzina e quando è morta è stata una sofferenza tremenda. Ci ho messo più di un anno a decidermi a prenderne un'altra...mi sembrava come di tradirla...ma alla fine sono contenta. I gatti regalano tanta gioia e felicità.

Rosa's Yummy Yums said...

That dish looks never so scrumptious! What gorgeous flavors.

Cheers,

Rosa

Post a Comment

 
Copyright © 2010 KatiaAndKitchen, Katia P. All Rights reserved.